Lodevole Municipio,
Grazie delle vostre risposte ma purtroppo non hanno soddisfatto le nostre numerose perplessità. Inoltre ad alcune domande puntuali sono state date risposte molto evasive senza rispondere. Detto ciò, sollecitati anche da alcuni abitanti del quartiere, poniamo nuovamente le seguenti domande:

1. Si afferma che sarà chiusa esclusivamente la tratta stradale interessata dallo scavo e che alla sera sarà chiusa con lastre in acciaio. È quindi possibile riaprire la strada alla sera? Se no, quali sono i motivi?

2. Siete a conoscenza del numero effettivo di veicoli e motoveicoli presenti a Somazzo? Se sì, quali sono le cifre?

3. Quanti posteggi pubblici ci sono attualmente? Quanti se ne prevedono di aggiungere a titolo provvisorio? Basteranno per le esigenze dei residenti?

4. Gli esercizi pubblici, i contadini e tutti coloro che hanno un attività lucrativa presenti a Somazzo o a monte del nucleo sono stati avvertiti?

5. Si afferma che unicamente i residenti con permesso di Polizia potranno passare dal Giro di Campora, come faranno i turisti? I clienti e i fornitori degli esercizi pubblici?

6. Per il ponte in zona Piazzonale non si ritiene opportuno incaricare una perizia tecnica?

7. Si scrive che durante le ore notturne lo scavo viene chiuso con lastre in acciaio e viene posata la segnaletica per impedirne il transito. In caso di emergenze saranno gli stessi enti ad interrompere l’intervento d’emergenza per rimuovere la segnaletica per poi continuare. Visto che quindi il tratto sarà chiuso dalle lastre in acciaio è possibile pensare che alla sera il tratto venga riaperto al traffico?

8. In relazione alla vostra risposta n.7 “I lavori di edilizia privata dovranno essere programmati nei restanti 9 mesi dell’anno.”. Dalle vostre informazioni rilasciate la chiusura della strada sarà da ottobre a marzo e quindi all’edilizia privata rimangono solo 6 mesi, di cui il mese di agosto è ferma, e non 9 mesi come da voi affermato. Non ritenete che 5 mesi siano troppi pochi per affrontare un cantiere?

9. È in previsione di convocare un incontro pubblico con i residenti e diretti interessati nelle prossime settimane?

Davide Rossi e Dominik Hoehle,
Consiglieri comunali