Nelle scorse settimane è apparsa sul Corriere del Ticino (14 febbraio 2019) un’intervista con il Sindaco riguardo il mercato immobiliare della Città di Mendrisio. Nell’intervista si afferma che Mendrisio non è a rischio bolla immobiliare grazie a vari investimenti pubblici e privati che potranno comportare una richiesta di alloggi. Si afferma inoltre che “…per mantenere attrattiva la Città dobbiamo concentrarci sul miglioramento della qualità di vita concentrandoci in particolare su investimenti urbani attenti al verde, alla qualità degli spazi aggregativi, all’offerta sociale, culturale e al tempo libero.” . Considerato quanto esposto, avvalendosi delle facoltà concesse dalla LOC, chiediamo al Municipio:

1. Il Municipio ha una statistica sul mercato immobiliare a Mendrisio?

2. Quanti sono gli appartamenti “non affittati” a Mendrisio e quanti appartamenti risultano autorizzati da licenze edilizie e che non sono ancora edificati?

3. Nell’intervista viene citato l’investimento in termini di qualità di vita, ma non si prende mai in considerazione il lato economico-finanziario nella scelta del Comune dove abitare. È da alcuni giorni che è trapelata la notizia che il comune di Castel San Pietro probabilmente abbasserà il moltiplicatore d’imposta comunale al 55-60%, questo potrà portare a delle “fughe” di persone giuridiche e fisiche da Mendrisio?

4. Il Sindaco, con le sue dichiarazioni secondo cui non ci sarebbe il rischio di bolla immobiliare, intende attrarre delle promozioni immobiliari a Mendrisio? Se sì, di che genere e in quali comparti?

Ringraziando per l’attenzione e la collaborazione porgiamo i nostri più cordiali saluti,

Davide Rossi

Vera Bosshard

Evelyne Battaglia – Richi