Negli scorsi giorni è stato pubblicato il progetto per la sistemazione della zona attorno all’Oratorio di San Giuseppe a Somazzo. Si tratta di una seconda versione modificata a seguito di numerosi ricorsi da parte dei cittadini. Anche in questo progetto però, vi sono alcuni punti critici inerenti la parte superiore vicino alla Chiesa. 

Una delle problematiche ricorrenti di Somazzo è quella relativa alla mancanza di posteggi. Sarebbe sufficiente verificare, soprattutto la sera, la situazione delle automobili costrette a parcheggiare un po’ ovunque a causa dell’assenza fisica di spazi appositi. Con il rinnovamento di vari stabili all’interno del nucleo e l’arrivo di nuove famiglie a Somazzo, questo problema non andrà a risolversi bensì a peggiorare ulteriormente. Inoltre, la seconda versione del progetto, invece di andare incontro ai bisogni della popolazione, ha pure eliminato un ulteriore posteggio, spazio essenziale per coloro che non possono disporre di un parcheggio privato presso il proprio domicilio.

Il progetto per la sistemazione della zona attorno alla Chiesa prevede anche il restringimento della strada tra Via Ronco e Via San Giuseppe, un accesso già oggi molto stretto e difficilmente percorribile con veicoli o mezzi di medie-grandi dimensioni. Vengono subito in mente gli enti di pronto intervento: ogni secondo conta ed è fondamentale tutelare l’accesso ai veicoli d’urgenza. 

Fatta questa premessa e avvalendomi delle possibilità concesse dalla LOC chiedo al Municipio:

  1. Negli scorsi mesi è stato fatto uno studio per capire la reale necessità di posteggi a Somazzo?
  2. Quando è prevista la ripavimentazione di Via Ronco? 
  3. La commissione di quartiere è stata coinvolta per la seconda versione del progetto?
  4. È ipotizzabile che il posteggio a valle del paese di Somazzo sia ampliato con un piano superiore?
  5. Per la casa ex Posta di proprietà della Città, quali sono le intenzioni future? 

 

Con stima

Davide Rossi